La rilevanza delle competenze trasversali

Patrizia Cinti

Nella società della conoscenza e dell’apprendimento hanno acquisito particolare rilievo le competenze trasversali, che affiancano oramai con pari dignità quelle da sempre definite tecnico professionali.

In una società centrata su modelli tradizionali di produzione, infatti, le competenze trasversali hanno un ruolo marginale, comunque subordinato ai saperi e alle abilità di tipo tecnico  professionale. Nei sistemi sociali avanzati e  nelle economie della flessibilità, al contrario, non è più considerato un elemento accessorio, ad esempio, saper comunicare in modo efficace, tenendo conto dei vincoli e delle opportunità del contesto e dei vari livelli del processo comunicativo: interpersonale, di gruppo, nelle organizzazioni, nei sistemi complessi.  

Continue reading →

Massive Open Online Courses: si scrive MOOCs, si legge nuova didattica online | Smartinnovation

22/06/2015 di: Rosanna De Rosa

via Massive Open Online Courses: si scrive MOOCs, si legge nuova didattica online | Smartinnovation.

L’Unione Europea si propone di diventare l’economia della conoscenza più competitiva e dinamica del mondo, posizionando al centro dei suoi programmi l’istruzione superiore e la formazione permanente. Due punti cardinali di un processo di rinnovamento sociale che appare lungo, complesso, ma organico. Rinnovamento avviato con il processo di Bologna[1] ma che continua con Europe 2020 – la strategia EU per garantire una crescita più sostenibile e inclusiva. È in questo contesto che vedono la luce due dei progetti universitari di elearning più interessanti sul territorio italiano. Stiamo parlando di Federica e di Emma.

Continue reading →

Olivetti Programma 101

Olivettiunderwood_programma101

Ma è conosciuta a sufficienza questa storia?

Olivetti Programma 101 sta per compiere 50 anni, primo personal computer al mondo presentato nel 1965, opera del team dell’Ing. Pier Giorgio Perotto.

via Olivetti Programma 101 – Wikipedia.

Teorie e Metodologie sul Knowledge Management

km-elements

Patrizia Cinti

Il tema del knowledge management è legato, in modo indissolubile, alle parole cambiamento, sviluppo e innovazione.

Nel passato, non sempre conoscenza e sviluppo sono stati considerati reciproci e connessi; in parte, per alcune visioni tradizionali del sapere e dello sviluppo, non è ancora del tutto così. La conoscenza, e quindi la sua gestione, sono stati pensati per molto tempo solo come una modalità di possesso, di esercizio del potere di chi sa su chi non sa o, meglio, deve sapere poco. Uno strumento di separazione, subordinazione e restringimento di libertà esercitato da una minoranza dominante su una maggioranza considerata subalterna.

Continue reading →